Il Galatilo

Ovvero l'arte del buon viaggiare.

Galateo, bon ton, buone maniere?

In treno e negli spazi ferroviari più che mai.
Viaggiare in treno può essere un’esperienza molto piacevole e ciò dipende da una sola parola: educazione.
TILO s'impegna affinché ogni  viaggio sia sempre comodo, puntuale e sicuro.

Ognuno però deve dare il proprio contributo. La buona educazione può essere un prezioso compagno di viaggio perché può rendere il viaggio ancora più piacevole.

In questa pagina abbiamo raccolto alcuni consigli pratici per aiutare tutti a viaggiare meglio. Con piccoli accorgimenti a casa, in stazione e sul treno il viaggio con TILO sarà ancora più bello.

Il buon viaggio si vede dal mattino.
Organizzo tutto prima così viaggio meglio.

Pianifico con cura il mio viaggio.
Scelgo il treno che preferisco e verifico prima di partire che non ci siano modifiche.
Programmo il tragitto da casa alla stazione.
Utilizzo il bus o la bicicletta, per l’auto invece utilizzo i P+Rail alla stazione.
Il biglietto lo acquisto in anticipo.
Organizzo tutto prima così risparmio tempo e viaggio meglio.
Verifico prima i treni meno frequentati.
Controllo sull’orario online l’occupazione prevista sui treni, in modo da viaggiare con maggiore comodità.
Se voglio stare più comodo viaggio in prima classe.
In prima classe posso godere di un maggior comfort e posso lavorare.

Il buon viaggiatore si vede in stazione.
La sicurezza di tutti dipende anche da me.

Non attraverso mai e poi mai i binari.
I treni sono veloci e silenziosi, quando li sentiamo arrivare è già troppo tardi.
Non oltrepasso mai la linea sul marciapiede.
Meglio starne lontani e non correre rischi.
Prima di salire attendo che tutti siano scesi.
Cosi non intralcio chi scende e salgo più comodamente.
In testa o in coda al treno trovo più posto.
Sulla banchina aspetto il treno dove ci sono meno passeggeri, così salgo prima e mi accomodo meglio.
In caso di pericolo allerto la polizia dei trasporti.
Se qualcosa non va, chiamo il numero 0800 117 117. Loro sanno cosa fare.
I binari non sono un posacenere.
Se fumo getto il mozzicone negli appositi contenitori.
Su scale mobili e scalinate tengo sempre la destra.
Così se qualcuno ha fretta non intralcio il passaggio.

In treno come a casa mia.
Rispetto gli altri così gli altri rispettano me.

Ripongo sempre i bagagli negli appositi spazi.
È giusto lasciare i posti liberi per gli altri passeggeri e non ostacolare il passaggio.
Non appoggio mai i piedi sul sedile.
A nessuno piace sedersi dove qualcuno ha messo le scarpe.
Salgo e scendo dal treno velocemente.
Evito di creare ingorghi e mi preparo per tempo a scendere dalla carrozza.
Tenere il volume basso è una regola importante in treno.
Uso le cuffie e cerco di non disturbare.
Utilizzo sempre i cestini del treno o della stazione.
Se devo gettare carta, plastica o PET, li getto sempre negli appositi contenitori.
Viaggio sempre con un titolo di trasporto valido.
Un servizio funziona solo se ognuno dà il proprio contributo e in caso di controllo evito la sanzione.
Presto attenzione agli altri viaggiatori.
Se necessario, lascio il posto a persone con difficoltà motorie, disabili, anziani oppure donne incinte.
Rispetto sempre la classe indicata sul biglietto.
Un treno affollato non mi dà il diritto di viaggiare in prima classe, nemmeno stando in piedi.
Lascio la toilette pulita come vorrei trovarla.
Un bagno pulito che usano tutti dipende dall’educazione di ognuno.
Non lascio denaro a mendicanti sui treni e nelle stazioni.
Così facendo rischio solo di riempire le tasche di organizzazioni criminali.
Cerco di lasciare liberi gli spazi davanti alle porte.
Anche sedersi per terra intralcia il passaggio.

Aiutateci a migliorare il nostro Galatilo. Siamo sicuri che la vostra esperienza di viaggiatori può fornirci dei consigli utili per la sicurezza e il piacere di tutti. Se dopo aver letto questi consigli avete dei suggerimenti da integrare inviateli all'indirizzo: info@tilo.ch.

Grazie!